!function(f,b,e,v,n,t,s) {if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)}; if(!f._fbq)f._fbq=n;n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0'; n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0]; s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window,document,'script', 'https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js'); fbq('init', '327020651892823'); fbq('track', 'PageView');
naviga tra gli articoli
affidamento
bilancio
certificazioni
comma
enti locali
finanza
finanziaria 2019
imu
investimenti
iva
manovra
programmazione
pubblica amministrazione
riequilibrio
sicurezza
tari
Condividi l'articolo
28 Dicembre 2018

Finanziaria 2019: certificazioni

“A decorrere dal bilancio di previsione 2019, l’invio dei bilanci di previsione e dei rendiconti alla banca dati delle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 13 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, sostituisce la trasmissione delle certificazioni sui principali dati del bilancio di previsione e del rendiconto della gestione al Ministero dell’interno da parte dei comuni, delle province, delle città metropolitane, delle unioni di comuni e delle comunità montane.”

Ultimi invii inerenti le certificazioni.

Quella del rendiconto segnerà infatti il passo a questo adempimento dal momento in cui la Finanziaria ne prevede la soppressione.

Dal bilancio di previsione 2019 questo adempimento verrà quindi meno.

Articoli correlati

Scorri i documenti